BLOG

25 Novembre 2020

Non giustificarlo, non pensare che sia colpa tua, non sentirti inferiore, non dire “me lo merito”, non lasciare che continui, non permettere che ti tolga la libertà. Sei una DONNA, cazzo! Sai sopportare i dolori del ciclo e quelli del parto, sai conciliare lavoro e famiglia, sai fare più cose insieme! Sei forte! Denuncia, ribellati, chiedi aiuto e non farti condizionare da un uomo così insignificante che ha bisogno della violenza per sentirsi tale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *